Salta gli elementi di navigazione
banner
logo ridotto
logo-salomone
ABITA Centro Interuniversitario di Architettura Bioecologica e Innovazione Tecnologica per l'Ambiente - Master

Master ABITA 2018|19

__________________________________________________________________________________________

 Moduli didattici

 

M1 Architettura sostenibile e recupero energetico degli edifici

Il corso mira a fornire le conoscenze di base necessarie per una progettazione  consapevole attraverso l’apprendimento di metodi per la valutazione delle ricadute  sull’eco-sistema delle scelte progettuali. Gli approfondimenti delle tematiche fondamentali per la progettazione bioclimatica e l’orientamento ad una progettazione indirizzata alla sperimentazione architettonica di sistemi, tecniche e innovazioni in materia di contenimento dei consumi energetici e di utilizzazione di fonti energetiche alternative, consentiranno di effettuare le scelte progettuali in termini di compatibilità ambientale, sviluppando altresì una buona abilità di giudizio critico relativo alle  strategie della progettazione sostenibile con particolare riferimento al recupero energetico degli edifici.

Il modulo tratta inoltre gli aspetti teorici e pratici della progettazione delle strutture in legno, inquadrando  questa tecnologia nelle diverse ottiche dell’efficienza energetica, della rapidità e facilità di esecuzione, della convenienza dal punto di vista statico e sismico.  

Durata e crediti: novembre – dicembre 2018  - 11 CFC

 

M2 Progettazione integrata di sistemi per edifici ad energia quasi zero

Il corso mira ad approfondire le seguenti tematiche connesse al controllo energetico dell’edificio: normative sull’efficienza energetica degli edifici, certificazione energetica degli edifici, certificazione ambientale, metodi di monitoraggio e diagnosi energetica.

Il corso mira a promuovere l’apprendimento di conoscenze e metodi di progettazione di impianti solari termici e di impianti fotovoltaici integrati in architettura. Lo scopo è mettere in evidenza le innovazioni tecnologiche in materia di integrazione dei   sistemi solari mirate al contenimento dei consumi energetici e alla utilizzazione di fonti energetiche alternative, in vista di una matura e qualificata integrazione dei relativi apparati tecnologici nella fase compositiva degli edifici.  

Attraverso questo modulo si mira a formare un profilo professionale completo, per l’acquisizione delle conoscenze e l’accrescimento delle competenze e delle capacità necessarie per assumere posizioni di responsabilità nell’ambito di decisioni che coinvolgono aspetti energetici e di conseguenza, economici ed ambientali. Il modulo è progettato per rispondere ai requisiti specifici per la figura professionale EGE secondo quanto definito dalla norma UNI CEI 11339:2009.

Il modulo fornirà la preparazione necessaria per la partecipare all’esame  per Esperto per la Gestione dell’Energia ed Energy Manager, figura professionale esperta in campo energetico ambientale.

 

Durata e crediti: gennaio- febbraio 2019  - 11 CFC

 

 

 
 

M3 Modellazione ambientale energetica

Il corso mira ad approfondire le seguenti tematiche: ottimizzazione dei sistemi isolanti, definizione e valutazione del comfort termico, progettazione del sistema edificio-impianto, simulazione termoenergetica dinamica degli edifice. Verranno introdotti i principi base e i fondamenti teorici per l’uso dei software di certificazione energetica (Termus di Acca e Docet). Analisi e verifica della condensa interstiziale (WUFI Pro) e verifica dei ponti termici (Therm).

Il corso fornisce le basi per la costruzione di modelli di simulazione di sistemi edilizi e impiantistici mediante l’uso di software di simulazione energetiche a regime dinamico (EnergyPlus e Open Studio), illustrando tutte le fasi di modellazione e settaggio di un software di simulazione dinamica: dalla modellazione tridimensionale dell’involucro, all’inserimento delle basi dati climatiche, dei materiali e dei componenti, al settaggio delle condizioni interne, dei calendari e delle schede orarie fino all’elaborazione dei risultati. Verrà inoltre presentato un esempio di settaggio e di calcolo dinamico di una configurazione impiantistica con integrazione di fonti di energia rinnovabile. Verranno analizzati i risultati in termini di fabbisogno energia primaria, contributi energetici da impianti a fonti di energia rinnovabile, riduzione delle emissioni di CO2 e costi di gestione.

Il corso è di particolare interesse per tutti i professionisti che intendono incrementare la propria competitività sul mercato avvicinandosi allo studio dei modelli di simulazione di componenti edilizi e impiantistici per essere in grado operare un’analisi integrate del progetto attraverso la definizione  dei requisiti di prestazione energetica nel lungo periodo.

 

Durata e crediti: febbraio - marzo 2019  - 11 CFC

 

 M4 Costruire il futuro: edifici e città Smart

La struttura didattica del corso punta ad acquisire un approccio multidisciplinare per la gestione integrata di progetti di trasformazione urbana in chiave di sostenibilità ed ecoefficienza. Si applica il modello del Project Management con l’approfondimento di sistemi di valutazione multi criteri, formando nuove figure professionali capaci di incidere nel processo decisionale per la valorizzazione di processi di rivitalizzazione territoriale, attraverso la definizione di scenari di intervento e la comparazione delle diverse soluzioni progettuali. Saranno sviluppate esperienze pratiche di valutazioni economica, con analisi costi-benefici  delle strategie  e delle soluzioni tecnologiche per il miglioramento delle performance ambientali.

Il corso mira  a trattare le tematiche dell’acqua e il suo recupero nelle abitazioni e negli spazi urbani in modo da creare ambienti e contesti sempre più green con l’ulteriore obiettivo di salvaguardare le risorse naturali. Prati di varie tipologie e giardini con piantumazione di alberi si possono oggi progettare e realizzare in tutta sicurezza anche sulle sommità degli edifici, in particolare in ambito urbano. Il modulo quindi tratta i seguenti argomenti: l’ acqua intesa come risorsa da recuperare tramite la fitodepurazione, il verde pensile, coltura idroponica e tezzazze produttive, le piscine naturali, i biolaghi, la scelta di materiali eco compatibili e il loro ciclo di vita (LCA) le certificazioni Itaca e Leed.

Durata e crediti: aprile 2019  - 11 CFC

 

 

 
 

ML  Project work professionalizzante

Oltre ad una preparazione completa ed integrata in campo energetico-ambientale, il Master ABITA offre specifiche iniziative di formazione sulle modalità di accesso al mondo del lavoro (oltre 24 ore di Project work professionalizzante)  e sulle tecniche di autopromozione (come gestire un colloquio di selezione e come affinare le doti personali di comunicazione e presentazione).

Il Master ABITA organizza, presso la sede di didattica, un incontro tra gli allievi ed un gruppo selezionato di aziende o studi professionali, che si articola in momenti di presentazione ed interviste e costituisce un'importante occasione di conoscenza e dialogo con esponenti del mondo del lavoro. Un'ulteriore opportunità di confronto con la realtà professionale è offerta dallo stage, durante il quale ciascun allievo ha la possibilità di mettere in pratica gli strumenti operativi appresi. L'alta qualità del programma formativo ed il collegamento con la realtà produttiva hanno consentito alla gran parte degli allievi di intraprendere percorsi professionali coerenti con le finalità del Master, con un alto livello del placement, nelle precedenti edizioni del Master, entro sei mesi dal termine del Master.

 

BIM

il Master, privilegiando un approccio basato sul riuso e sulla trasformazione dell’esistente, propone una metodologia progettuale finalizzata a ridurre i consumi energetici e aumentare il comfort del sistema edificio.

Tutte le fasi del processo (dall’analisi dell’area oggetto di studio, fino alla definizione delle diverse soluzioni di progetto) saranno realizzate in un sistema di elaborazione e modellazione parametrica basata su protocollo BIM (building Information Modelling)

affinché sia sperimentabile, da parte degli studenti, l’esperienza di processo integrato ad alta efficienza, condizione base dei sistemi di valutazione e certificazione.

In particolare saranno affrontate e strutturate le questioni di integrazione tra la forma del progetto e le energie rinnovabili, le caratteristiche dei materiali costruttivi, i metodi di realizzazione, i costi di costruzione, le analisi di efficienza energetica, utili ad una valutazione energetica integrata con quella economica. IL’esercitazione pratica integrata permette di sperimentare la conoscenza e l’applicazione delle competenze acquisite in un caso studio concreto.

ACCA BIM WEEK –Ad Aprile 2019 verrà organizzata presso la sede di Acca Software una settimana di studio con esercitazioni pratiche del software Edificius.

EDIFICIUS è il software ACCA per la progettazione architettonica BIM.





 

 
ultimo aggiornamento: 28-Set-2018
Unifi Home Page Dipartimento di Architettura

Inizio pagina