Salta gli elementi di navigazione
banner
logo ridotto
logo-salomone
ABITA Centro Interuniversitario di Architettura Bioecologica e Innovazione Tecnologica per l'Ambiente - Master

Carriere

Arch. Antonia Sore  |  Master ABITA  2013-2014

 

Antonia, originaria di Spalato in Croazia, si è trasferita a Firenze a diciannove anni per frequentare la Facoltà di Architettura. Dopo la laurea, avendo maturato una forte sensibilità per il design e l'ambiente, decide di continuare gli studi presso il Master ABITA. Affascinata dalle possibilità che uno sviluppo sostenibile può riservare per progetti Architettonici e/o Urbanistici, nell’ambito del Master, Antonia intraprende il tirocinio presso lo studio EXCEPT Integrated Sustainability di Rotterdam, nei Paesi Bassi. La collaborazione con Except le ha permesso di scoprire nuovi orizzonti in termini di sviluppo sostenibile, e di lavorare in ambito internazionale in uno dei team più all'avanguardia del settore. 

Antonia vive ancora in Olanda e lavora attivamente nello stesso studio presso la nuova sede UCo, ad Utrecht. Il suo ruolo si divide tra design e training & knowledge development team. 

Come architetto, crede che il design non riguardi solo la forma e l'estetica, ma piuttosto il valore aggiunto che può generare per ambiente e società. Vuole contribuire a ricostruire le città incentrata sulle persone e sull'ambiente naturale, rendendoli attori coinvolti anziché utenti passivi.

Il suo sogno è contribuire, mediante l'architettura, alla nascita di luoghi resilienti ed inclusivi in Croazia ed in Italia.  

___________________________________________________________________________________________________________  

Arch. Giulia Maria D’Arco  |  Master ABITA  2013-2014

 

Giulia nasce a Firenze da una famiglia di psichiatri / psicologi , genovesi/ asmarini.

Da grande decide di fare altro.

Si iscrive ad architettura a Firenze perché la cosa che ama di più nella vita è la filosofia e l’architettura è la materia che le è più vicina. Passare dal “mondo delle idee” all’ “umano troppo umano” sembra probabile solo con la tecnica, il rigore, la perfezione di una seziona aurea e questo le manca. La sfida sarebbe sovvertire la gravità, rendere il pesante leggero e far volare gli edifici. Un sogno, pero’ un sogno da adulto. Perché prima si sono presentate le crisi, le serate a chiedersi se aveva senso quella scelta. Crisi, intesa come cambiamento, trova il suo volto nel professore di tesi, Alberto Breschi, che le trasmette la passione. Il gioco è fatto. Giulia si laurea e subito dopo frequenta il Master ABITA. La sua consapevolezza si consolida. I professori credono in lei. Un ricordo speciale va alla Prof. Paola Gallo che l’ha sempre consigliata ed aiutata a focalizzare il suo vero campo d’azione: i concorsi. Colleghi/ amici condividono nottate e i momenti liberi diventano quel lasso di tempo difficile da scindere con il lavoro: l’Architettura. Giulia non ha Hobby, le piace leggere, il teatro, la filosofia, rotolarsi sulla neve. Tutto questo è Architettura. La fame di imparare e di provarsi in situazioni sempre diverse la porta prima a Doha e poi in Svizzera. La terra rossa crociata, oltre ad inquadrare una bandiera, alle volte inquadra la fantasia. La consapevolezza di idee sregolate, rendono possibile la progettazione dei colori.

E’ forse questo il nostro lavoro? Forse un giorno i suoi progetti avranno le linee dei suoi orizzonti, ma c’è ancora tanto da imparare.

___________________________________________________________________________________________________________

 

Arch. Chiara Ruggieri |  Master ABITA  2016-2017

 

Architetto, dopo anni di lavoro in ambito dell'edilizia residenziale si iscrive al Master ABITA per approfondire gli aspetti tecnologici ed energetici che tanto le stanno a cuore anche nella vita quotidiana. Ecologista convinta crede che un altro mondo sia possibile solo se ognuno decide di fare la sua parte in tutti gli ambiti professionali. Si impegna così affinché tecnologia estetica e ambiente possono andare di pari passo. A seguito dell'esperienza con il Master ABITA, collabora con lo studio ATI Project di Pisa presso cui aveva svolto il tirocinio, e successivamente lavora per CL'A1921, impresa coordinatrice del Progetto Europeo Horizon2020: SELFIE. Coniugando quindi le esperienze passate e quelle acquisite con il Master inizia un percorso professionale nell'ambito delle gare pubbliche e private che continua tutt'oggi presso SICREA group di Modena.

___________________________________________________________________________________________________________

 

Arch. Chiara Cavallaro  |  Master ABITA  2016-2017

 

Dalla laurea in Architettura e per circa 10 anni si è occupata con successo principalmente di lavori pubblici portando avanti progettazioni e direzioni lavori di appalti pubblici lavorando da sola ed in team anche con ruoli di capogruppo.

Una forte sensibilità verso le tematiche della bioarchitettura e del risparmio energetico l’hanno spinta ad accrescere le proprie conoscenze e competenze in questo settore. E’ per questo motivo che nel 2016, ha deciso di trasferirsi a Firenze per  seguire il Master ABITA , conseguendo il titolo nel 2017.

Il Master le ha aperto delle strade in un territorio a lei non conosciuto. Ha svolto il tirocinio presso l’ufficio lavori pubblici del Comune di Sesto Fiorentino dove ha potuto sviluppare una tesi diventata un progetto definitivo sullo sviluppo ecosostenibile "a energia quasi zero" di una parte del parco della Piana di prossima realizzazione. Al termine del tirocinio le si è presentata l’occasione di collaborare in qualità di professionista con la società di consulenza immobiliare Progenia a Firenze.

In seguito ha partecipato ad alcune gare pubbliche vincendole e attualmente si occupa di lavori pubblici.

___________________________________________________________________________________________________________

 


Arch. Davide Ferrara | Master ABITA 2017-18

 

Davide si laurea alla facoltà di Architettura di Firenze nel 2017. Da neolaureato, come tanti giovani architetti, è alla ricerca di un indirizzo professionale da intraprendere per farsi spazio nel mondo del lavoro, ma ben presto si trova a scontrarsi con la dura realtà della  precarietà lavorativa e dei rimborsi spese.
Appassionato di progettazione architettonica, tecnologie e materiali,  decide di iscriversi al Master ABITA 2017-2018, nel tentativo di plasmare il suo profilo professionale su un ambito specifico che riguarda architettura, energia ed ambiente. 
Lavora duro, studia e partecipa con impegno alle attività del Master e nel tempo che gli rimane porta avanti alcune collaborazioni esterne presso studi professionali.
Al termine del Master viene coinvolto in un emozionante percorso di tesi finale su un edificio scolastico che vede il coinvolgimento diretto del Centro ABITA e di una Pubblica Amministrazione, durante il quale approfondisce il tema dell’edilizia scolastica, integrando soluzioni tecnologiche innovative ed elementi di bioclimatica.

Da questa esperienza comprende che le capacità e le competenze acquisite nel percorso formativo offerto dal Master costituiscono un’opportunità per emergere nel mondo del lavoro. Si specializza nell’uso di strumenti BIM per la progettazione energeticamente sostenibile e intraprende un periodo di tirocinio formativo in Casa Spa Firenze, società nota nel panorama fiorentino per la progettazione, realizzazione e gestione di Edilizia Residenziale Pubblica.

Nel 2019 Davide vince un concorso di assunzione e attualmente lavora in Casa Spa, muovendo i primi passi nel mondo della Direzione Lavori.
L’esperienza del Master è stata un momento fondamentale del suo percorso formativo che gli ha fornito la spinta per migliorare se stesso, accrescere le proprie competenze e lo ha indirizzarlo verso un percorso professionale ben definito.

“Testa bassa e pedalare”. E’ sempre stato questo il suo motto.

___________________________________________________________________________________________________________

 

 
ultimo aggiornamento: 30-Ott-2019
Unifi Home Page Dipartimento di Architettura

Inizio pagina